Grignetta, vento e preghiere

In cima alla Grigna Meridionale (Grignetta) lungo la cresta Cermenati, l’accesso più facile.

Non necessariamente in vetta, si trovano in luoghi esposti, spesso anche inaspettati, sempre alla mercè del vento, che le muove seguendo i propri capricci, le accarezza quando è quieto, le sferza cercando di strapparle a sè quando invece soffia violento. Sono ben più che semplici pezzi di stoffa colorata. Sono gli auspici, i desideri e le preghiere delle persone che le appendono. Sono “cavalli del vento”, bandiere di preghiera tibetane. I mantra che riportano vengono catturati dal vento e diffusi nel mondo. Si crede che portino beneficio non solo a chi le lega, ma a tutti. Le preghiere diventano energia e parte dell’universo mentre il colore sulla stoffa sbiadisce. Appendere nuove bandiere accanto a quelle vecchie senza rimuoverle è un modo per rinnovare le proprie speranze e chiedere buoni auspici ad un mondo di cui siamo solo una piccola parte in un immenso cerchio che è la vita. In cima alla Grignetta le bandiere ballano a braccetto col vento. Vegliate dai neri gracchi alpini. In una fredda giornata primaverile in cui il cielo promette poco sole e tanta incertezza la loro presenza trasforma una vetta immersa nelle nubi in un luogo tanto sacro quanto capace di incutere rispetto.

grigna meridionale grignetta bandiere tibetane

ACCESSO: Si prende la Statale36. Arrivati a Lecco occorre seguire la direzione “Valsassina”, indicata con i cartelli marroni. Attraversato il primo tunnel si inizia a salire e sbucati alla rotonda di Ballabio si trovano le indicazioni per “Pian dei Resinelli”. La strada sale velocemente a tornanti. Quando molla si apre sul piazzale, dove si parcheggia (un’altra proposta, per chi ha i bambini, qui). Guardando verso la Grignetta si vede subito “Il Forno delle Grigne”, la strada che vi sale va verso la Traversata Bassa ed incrocia nei primi metri la salita al rifugio Porta. Arrivati praticamente al Porta parte la Cresta Cermenati (un po’ prima del rifugio è invece facile tagliare ed individuare il sentiero che si ricongiunge più avanti, dopo aver attraversato dei prati ed essere rientrato nel bosco). Non lasciate mai questo sentiero, che di fatto punta dritto in vetta. Nell’ordine incrocerete le deviazioni per la Direttissima e per il raccordo con la Cresta Sinigaglia, ignoratele.

DISLIVELLO: quasi 900 metri (1300 – 2184).

DIFFICOLTA’: E. Salita su sentiero. Nell’ultimo tratto su detriti. A pochi passi dalla vetta pochi metri di catena facilitano gli ultimi passaggi. In presenza di neve cambia tutto. All’inizio della primavera facile trovare un po’ di neve all’altezza delle catene.

ETA’: 10+

INTERESSE: paesaggistico

NOTE: La Cermenati non presenta grandi difficoltà tecniche, non è mai particolarmente esposta e non è soggetta (come altre vie in Grignetta) alla caduta di sassi, solo non molla mai, sono oltre 800 metri di dislivello a pendenza costante, dai prati dietro il rifugio Porta fino al breve canale che precede immediatamente la vetta. Gli ultimi due metri sono attrezzati con una catena. Poca cosa. Basta essere un minimo allenati per raggiungere la vetta della Grignetta, o comunque dar fondo alle proprie energie mentali e tener duro là dove il fiato si fa corto e la fatica si farà sentire. Per le sue caratteristiche questo accesso è quello che nelle giornate d’estate è certo reo di trasformare i pochi metri quadri di roccia attorno al Ferrario in un affollato balcone sulle Alpi e sulla Brianza.

Il bivacco Bruno Ferrario, caratteristica forma che ricorda un modulo lunare, è stato montato nella seconda metà degli anni ’60. Trasportato a spalla fino alla vetta, in precedenza si era tentato di portarlo su già montato con l’utilizzo di un elicottero. Il risultato fu che finì nel canalone Porta a causa di un improvviso colpo di vento. E’ intitolato ad un alpinista scomparso sul pizzo Cassandra, donato dalla vedova. Oggi non versa proprio in buone condizioni, alcuni gruppi alpinistici (i Beck ma credo anche i Ragni) si sono offerti di sistemarne almeno gli interni, avviando il necessario iter burocratico.

grigna meridionale grignetta bivacco ferrario-4

grigna meridionale grignetta bivacco ferrario-5

 

gionata pensieri
No Comments

Rispondi

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close